Seagate BlackArmor Manager: Identificazione e riparazione del volume RAID 5

Seagate BlackArmor Manager: Identificazione e riparazione del volume RAID 5





Come…

  • identificare un volume RAID 5 danneggiato
  • rimuovere/sostituire un'unità disco danneggiata in un volume RAID 5 danneggiato
  • ripristinare un volume RAID 5

…utilizzando BlackArmor Manager di Seagate?



I prodotti Seagate BlackArmor NAS 440 vengono forniti di serie con un volume RAID 5 per garantire la protezione dei dati. In caso di guasto di un'unità disco, è possibile:

  • identificare in modo semplice l'unità disco danneggiata attraverso il BlackArmor Manager ed altri strumenti
  • rimuovere l'unità disco danneggiata e sostituirla con una funzionante fornita da Seagate
  • utilizzare BlackArmor Manager per attivare l'unità disco sostitutiva e ripristinare il volume RAID 5

Tutte queste operazioni possono essere effettuate mentre BlackArmor NAS 440 è ancora in funzione.

Procedure:

Parte 1 – Identificazione di un disco non funzionante:
Vengono visualizzate le seguenti opzioni per l'identificazione di un disco non funzionante

  1. Eventi Web in BlackArmor Manager: se un disco non funziona correttamente o se un RAID è danneggiato, viene generato un evento Web. Gli eventi Web vengono visualizzati tramite un messaggio di avviso in una barra di colore giallo. La barra verrà visualizzata nella parte superiore di qualsiasi pagina di BlackArmor Manager nel browser in uso. Fare clic su Riconosci per rimuovere il messaggio dell'evento dopo averlo letto.
  2. Lo schermo LCD visualizzerà un messaggio di errore dell'unità disco.
  3. Notifiche via e-mail: gli utenti il cui indirizzo e-mail è presente nella pagina Configurazione e-mail riceveranno notifiche relative al NAS 440.
  4. Anche il Gestore dischi di BlackArmor Manager è capace di identificare un'unità disco non funzionante. Ciò verrà effettuato tramite notifiche sullo stato dell'unità disco.

Video di esercitazione Seagate – Identificazione di un disco non funzionante
View Flash Guide
Fare clic qui per vedere il filmato.


Parte 2 – Rimozione/sostituzione dell'unità disco:
Per la rimozione e sostituzione di un'unità disco rigido procedere come indicato di seguito.
NOTA: utilizzare esclusivamente unità disco rigido Seagate per la sostituzione. Il mancato utilizzo di parti di ricambio Seagate invalida la garanzia di BlackArmor NAS 440/420.

IMPORTANTE – LEGGERE LE SEGUENTI INFORMAZIONI
Avvertenze relative a scariche elettrostatiche (ESD)
Le scariche elettrostatiche possono danneggiare il processore, le unità disco, la scheda principale, i moduli di memoria (RAM), ed altri componenti BlackArmor. Prima di effettuare la sostituzione dell'unità disco, adottare sempre le precauzioni seguenti:

  • Non rimuovere un componente dal relativo contenitore protettivo fino al momento dell'installazione.
  • Non toccare i pin, i cavi o i circuiti del componente.
  • Indossare un bracciale antistatico e toccare una parte metallica del computer prima di maneggiare qualsiasi componente. Qualora non si disponesse di bracciale antistatico, non interrompere il contatto con il computer per tutta la durata di procedure che richiedano protezione ESD.
  • Mantenere l'area di lavoro libera da materiali non conduttori, come supporti per il montaggio in plastica e schiuma di imballaggio.

Rimozione dell'unità disco rigido

  1. Avviare l'interfaccia Web BlackArmor Manager.
  2. Nella barra dei menu selezionare Memoria, quindi fare clic su Gestore dischi.
  3. Fare clic sull'icona Rimozione sicura accanto all'unità disco danneggiata, quindi fare clic su OK.
  4. Aprire il pannello anteriore del server.
  5. Individuare l'unità disco danneggiata. Accertarsi che sull'unità non sia in esecuzione alcuna attività verificando che il relativo LED sia spento.
    AVVERTENZA: non rimuovere mai più di una (1) unità per volta. In caso contrario, si verificherà una perdita di dati.
  6. Premere il pulsante arancione per il rilascio dell'unità disco dal server. Se il server è acceso, prima di continuare attendere fino all'arresto della rotazione dell'unità (circa un minuto).
  7. Tenere abbassata la maniglia e far scorrere parzialmente l'unità disco all'esterno del server, quindi afferrarla saldamente.
    Attenzione: poiché l'unità disco rigido è abbastanza pesante, non rimuoverla completamente né spostarla tenendola per la maniglia di plastica. Tenerla saldamente afferrandola in alto e in basso.
  8. Tenere l'unità disco rigido/contenitore in modo che l'etichetta dell'unità sia rivolta verso l'alto ed i connettori verso l'utente.
  9. Piegare con cautela la parte destra del contenitore di plastica verso l'esterno per estrarre il disco danneggiato dal contenitore.
  10. Estrarre l'unità disco rigido dall'involucro di plastica.

Inserimento di una nuova unità disco rigido

  1. Spingere la nuova unità disco nel contenitore fino a inserirla completamente.
  2. Far scorrere delicatamente la nuova unità disco all'interno del server. Premere con decisione fino al completo inserimento, quindi chiudere la maniglia per bloccare l'unità in posizione corretta.
    Il LED dell'unità disco rigido deve essere di colore verde.
  3. Chiudere il pannello anteriore del server.

Video interattivo di esercitazione Seagate – Sostituzione di un'unità disco rigido
View Flash Guide
Fare clic qui per vedere il video di esercitazione.


Parte 3 – Attivazione/Ripristino del RAID 5:

Di seguito vengono illustrati i passaggi necessari per utilizzare il BlackArmor Manager di Seagate per attivare l'unità disco sostitutiva e ripristinare il volume RAID 5.
Nota: prima di procedere, si presume che sia stato effettuato l'accesso a BlackArmor Manager come utente amministratore:
Attivazione della nuova unità disco rigido:

  1. Passare il mouse su Memoria, quindi fare clic sul collegamento Gestore dischi. Viene visualizzata la pagina Gestore dischi.
  2. Individuare l'unità disco rigido sostitutiva nell'elenco fornito (dovrebbe apparire come Esterno) e fare clic sull'icona Attivazione disco. Viene visualizzata una finestra che richiede la conferma di questa richiesta.
  3. Fare clic su OK. Viene avviata l'elaborazione dell'attivazione dell'unità disco rigido. Al termine, il Gestore dischi visualizzerà un messaggio di testo che indica "Attivazione unità…completata". È ora possibile ripristinare l'unità disco in un volume.

Ripristino di un volume RAID 5 danneggiato:

  1. Passare il mouse su Memoria, quindi fare clic sul collegamento Volumi. Viene visualizzata la pagina Volumi.
  2. Fare clic sull'icona Ripristino. Viene visualizzata la pagina Volumi con il nome del volume da ripristinare e la Selezione disco (Numero unità disco rigido).
  3. Fare clic sul pulsante Invia. Viene visualizzata una finestra che richiede la conferma di questa richiesta.
  4. Fare clic su OK. Viene avviata l'elaborazione del ripristino. Al termine, la pagina Volumi visualizzerà un messaggio di testo che indica "Configurazione RAID modificata correttamente - Risincronizzazione/formattazione in corso".
    Nota: la procedura di ripristino potrebbe richiedere molto tempo. Il ripristino può richiedere in media dalle 4 alle 12 ore in base alla dimensione del volume. Al termine il messaggio "Configurazione RAID…" scompare.
  5. Il volume RAID 5 è stato ripristinato.

Video interattivo di esercitazione Seagate – Ripristino di un volume RAID 5
View Flash Guide
Fare clic qui per vedere il video di esercitazione.





Subscribe

Language


Was this article helpful?


We appreciate any feedback.



Loading...