Risoluzione di problemi di partizione di protezione GPT



Dopo avere collegato un'unità disco rigido interna o esterna al sistema, in Gestione disco viene indicato che l'unità è stata preparata con una partizione di protezione GPT e non è possibile ripartizionarla o riformattarla. È possibile risolvere il problema?

Cos'è un disco GPT?

La tabella di partizione GUID (GUID Partition Table, GPT) è stata introdotta come parte integrante dello standard EFI (Extensible Firmware Interface). Questa tabella offre un meccanismo più flessibile per il partizionamento di unità rispetto al precedente schema di partizionamento tramite record di avvio principale (Master Boot Record, MBR) comunemente utilizzato nei PC.

Una partizione è uno spazio di archiviazione contiguo di un'unità fisica o logica che funziona come un'unità fisicamente separata. Le partizioni sono visibili al firmware di sistema e ai sistemi operativi installati. L'accesso a una partizione è controllato dal firmware di sistema, prima dell'avvio del sistema operativo, quindi dallo stesso sistema operativo dopo il suo avvio.

Lo schema GPT è stato implementato nei sistemi operativi Microsoft Windows XP x64 Edition, Windows Server 2003 (versione a 64 bit), Windows Server 2003 SP1 (tutte le versioni), Windows Vista e la prossima versione di Windows Server il cui nome in codice è Longhorn.

In breve, le partizioni GPT sono state sviluppate per risolvere il noto problema relativo alle dimensioni delle partizioni MBR, che non possono superare i 2 terabyte (TB). Le partizioni GPT consentono di superare tale limite.

Nota: per informazioni più dettagliate sulle partizioni di protezione GPT, seguire il collegamento seguente al sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/whdc/device/storage/GPT_FAQ.mspx

Le partizioni GPT sono inoltre disponibili nel sistema operativo Mac OS X 10.4.6 e nelle versioni successive. Tutti i computer Mac basati su processori Intel richiedono una partizione GPT in un volume di avvio, sia che quest'ultimo sia interno o esterno.

Problema: quando si collega un'unità disco rigido interna o esterna a un sistema operativo a 32 bit come Windows XP o un sistema più recente, non è possibile accedere all'unità e Gestione disco indica la presenza di una partizione di protezione GPT. È inoltre impossibile ripartizionare o formattare questo tipo di unità.

Causa: l'unità disco rigido interna o esterna è stata precedentemente preparata in un computer Windows o Macintosh con una partizione GPT.

Soluzione: non è possibile risolvere il problema utilizzando le funzionalità standard di Gestione disco. Per preparare questa unità, sarà necessario eseguire l'utilità della riga di comando diskpart di Windows. La procedura seguente indica come rimuovere una partizione di protezione GPT da un'unità disco rigido collegata a un sistema operativo a 32 bit come Windows XP o un sistema più recente.

Nota: questa procedura comporta la distruzione dei dati e rimuove non solo la partizione, ma anche la firma dell'unità. Prima di iniziare, si consiglia di eseguire il backup di tutti i dati o dei dati più importanti archiviati nell'unità. Attenzione: è necessario aprire Gestione disco e prendere nota del Numero dell'unità contenente la partizione di protezione GPT, poiché questo dato verrà richiesto in una fase successiva della procedura.

  1. Determinare il numerodisco assegnato all'unità con protezione GPT.
    1. Fare clic con il tasto destro su Computer.
    2. Scegliere Gestisci.
    3. Selezionare Gestione disco (elencata in Archiviazione).
    4. Cercare l'unità identificata come GPT e prendere nota del Numero disco (ad esempio Disco 1).
  2. Aprire una finestra di comando. Dal prompt di comando, digitare diskpart e premere Invio. Verrà visualizzato il prompt di diskpart.
  3. Dal prompt di diskpart, digitare list disk e premere Invio. Verrà visualizzato un elenco di unità in formato testo seguito nuovamente dal prompt di diskpart.
  4. Dal prompt di diskpart, digitare select disk numerodisco (ad esempio, se il disco contenente la partizione di protezione GPT è il disco 2, digitare select disk 2) e premere Invio. Verrà visualizzato un messaggio per indicare che il disco è stato selezionato, seguito nuovamente dal prompt di diskpart.
  5. Dal prompt di diskpart, digitare clean e premere Invio. A questo punto la partizione e la firma dell'unità verranno rimosse e verrà nuovamente visualizzato il prompt di diskpart.
  6. Dal prompt di diskpart, digitare exit e premere Invio. Digitare nuovamente exit per chiudere la finestra di comando.

A questo punto, sarà possibile reinizializzare, partizionare e formattare l'unità interna o esterna. Eseguire Gestione disco e inizializzare il disco:

·         Utilizzare la procedura guidata Inizializzazione e conversione guidata disco.

-OPPURE-

·         Chiudere la procedura guidata, fare clic con il pulsante destro del mouse sul disco e selezionare Inizializza disco dal menu a discesa.

Dopo avere inizializzato l'unità, utilizzare Gestione disco per partizionarla e formattarla.

Ulteriori informazioni: per ulteriori informazioni sull'utilità diskpart, seguire questo articolo del sito Microsoft TechNet, dove sarà possibile apprendere nozioni sulla sintassi della riga di comando di diskpart e sui metodi di conversione di una partizione di protezione GPT in una partizione MBR.

Video di esercitazione in formato Flash: Problemi relativi alle partizioni di protezione GPT

Visualizza Guida in Flash
Fare clic qui per aprire il filmato.

RIFERIMENTO A TERZI E SITI WEB DI TERZI Seagate fa riferimento a terzi e a prodotti di terzi solo a titolo informativo, questo non è un suggerimento o una raccomandazione, implicita o esplicita, di società quotate in Borsa. Seagate non da garanzia, implicita o esplicita, riguardante le prestazioni o l'affidabilità di queste società o di questi prodotti. Ogni società elencata è indipendente da Seagate e non è sotto il controllo di Seagate; quindi, Seagate non accetta responsabilità delle azioni o dei prodotti di queste società. Si consiglia di effettuare una valutazione indipendente prima di iniziare rapporti commerciali con queste società. Per ottenere specifiche di prodotto e informazioni di garanzia, vi preghiamo di contattate il relativo fornitore direttamente. In questo documento sono presenti collegamenti che vi consentiranno di collegarvi a siti Web di terzi sui quali Seagate non ha alcun controllo. Questi collegamenti sono forniti solo per la vostra convenienza e l'accesso e l'utilizzo di questi siti Web è esclusivamente a vostro rischio. Seagate non garantisce sul contenuto in questi siti Web. Seagate non suggerisce o non accetta responsabilità per il contenuto, o l’utilizzo, di questi siti Web.





Iscriviti

Lingua


L'articolo ha risposto alle domande?


Come possiamo rendere più utile questo articolo?