Panoramica sui cavi



Fare clic su una categoria in basso per essere indirizzati alla relativa sezione e alle immagini illustrative.
Consultare anche questo articolo correlato qui (Inglese).

Unità esterne Unità interne Unità di rete
USB 2.0 Serial ATA (SATA) Ethernet
USB 3.0 (Parallel) ATA (PATA)  
FireWire 400    
FireWire 800    
eSATA    
eSATA alimentata    
Thunderbolt    

 

Unità esterne

USB 2.0

L'USB è il tipo di connessione più comune per i dispositivi esterni, siano esse unità disco esterne, penne USB, unità flash, stampanti, fotocamere o tutte le altre tipologie di dispositivi. Il suo utilizzo è estremamente semplice. Con il computer acceso o spento, è sufficiente collegare il cavo al proprio dispositivo e questo sarà pronto per l'uso meno di 30 secondi dopo (in base alla velocità del computer).

(Fare clic per ingrandire)
Image
Il cavo USB presenta due estremità: una per la connessione all'unità e una per la connessione al computer. Visualizzare in questa immagine il connettore "A", che si inserirà nella corrispondente porta rettangolare sul computer. Talvolta queste porte si trovano sia nella parte frontale che nella parte posteriore del computer. Normalmente è possibile collegare l'unità alla parte frontale o posteriore, tuttavia, se si verifica un problema, è meglio collegarla alla porta posteriore.

Image
Il simbolo USB si trova normalmente vicino alle porte del computer.

(Fare clic per ingrandire)
Image
La maggior parte dei cavi USB forniti con le unità Seagate e di marca Maxtor hanno questo aspetto. Si noti che le dimensioni della connessione del connettore sull'unità sono inferiori, ad esempio, rispetto a una porta USB di una stampante, ma molte fotocamere digitali utilizzano una connessione delle stesse dimensioni.

Alcune unità Seagate e di marca Maxtor sono alimentate solo tramite USB, pertanto non dispongono di un cavo di alimentazione separato. Normalmente tali unità assorbono corrente a sufficienza da una connessione USB; tuttavia sarà talvolta necessario collegare entrambi i cavi o collegarne uno a un hub USB alimentato. Queste unità sono qui indicate con un collegamento e un'immagine dei relativi cavi.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Seagate FreeAgentGo

(Fare clic per ingrandire)
Image
Maxtor OneTouch 4 mini e OneTouch III mini

(Fare clic per ingrandire)
Image
Unità portatili Seagate

Nota a margine: normalmente, quando si connette un'unità esterna a un computer Windows tramite USB, si avvia la finestra di esecuzione automatica. Ciò indica che tutto funziona normalmente.


USB 3.0

USB 3.0 è l'ultima generazione dell'interfaccia USB. Quando tutti i dispositivi e le unità sono compatibili con le massime prestazioni di USB 3.0, le prestazioni del computer sono molto migliori rispetto a USB 2.0.

USB 3.0 è inoltre compatibile con la versione precedente, USB 2.0, quindi i dispositivi e i cavi USB 3.0 sono compatibili con computer dotati solo di porte USB 2.0. Il suo utilizzo è estremamente semplice. Con il computer acceso o spento, è sufficiente collegare il cavo al dispositivo per poterlo utilizzare in meno di 30 secondi (in base alla velocità del computer).

Il cavo USB 3.0 ha due estremità: una da collegare all'unità e l'altra al computer. Il connettore dell'unità è diverso da quello dell'interfaccia USB 2.0, ma il connettore da inserire nel computer è compatibile con USB 2.0, sebbene mantenga le proprie caratteristiche. Alcune volte sono disponibili porte USB davanti e dietro il computer. In genere è indifferente a quale porta si collega l'unità, ma se si verificano dei problemi, provare a utilizzare una porta sul retro del computer.
Solitamente accanto alle porte del computer è riportato il simbolo dell'interfaccia USB.


FireWire 400 e 800

La connessione FireWire è simile a quella USB nel fatto che è plug-and-play. Collegando semplicemente il dispositivo al computer questo sarà pronto all'uso entro 30 secondi. La connessione FireWire è molto più comune nei computer Mac rispetto ai computer Windows.

Al momento la connessione FireWire dispone di due velocità: FireWire 400 e FireWire 800. FireWire 400 (conosciuta anche come 1394a) offre normalmente prestazioni simili all'USB. FireWire 800 (1394b) è notevolmente più veloce, offrendo prestazioni simili a un'unità interna Serial ATA, ma risulta meno comune rispetto a FireWire 400 ed è presente quasi esclusivamente nei computer Mac.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un'immagine dei due diversi tipi di cavi e porte FireWire.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un'immagine in dettaglio di una tipica porta FireWire 400.

Nota a margine: normalmente, quando si connette un'unità esterna a un computer Windows tramite FireWire, si avvia la finestra di esecuzione automatica. Ciò indica che tutto funziona normalmente. Quando si connette un'unità FireWire a un Mac, quest'ultima dovrebbe apparire sulla scrivania in questo modo.


eSATA

eSATA (external Serial ATA) è un'interfaccia di elevate prestazioni presente più comunemente nei PC Windows, ma è piuttosto rara.

I prodotti Seagate che dispongono di questa connessione sono: FreeAgent XTreme, FreeAgent Pro (classic), e l'unità Seagate eSATA.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un'immagine del cavo eSATA e della porta. Si noti che la porta e il connettore del cavo appaiono simili a quelli di un normale connettore e porta Serial ATA, ma non sono intercompatibili a causa di lievi differenze fisiche.


eSATA alimentata

L'interfaccia eSATA alimentata offre le stesse prestazioni elevate di eSATA, ma, come per USB 2.0, fornisce anche la potenza per il funzionamento dell'unità senza dover utilizzare un cavo di alimentazione separato. Questa interfaccia è ancora più rara di eSATA. Uno dei cavi di upgrade di FreeAgent GoFlex, compatibile con FreeAgent GoFlex e GoFlex Pro, utilizza l'interfaccia eSATA alimentata.

In questa figura è illustrato il cavo di upgrade.


Thunderbolt

La base Thunderbolt di Seagate per le unità Backup Plus e GoFlex consente alle unità Backup Plus, Backup Plus per Mac, GoFlex, GoFlex Pro, GoFlex Slim, GoFlex Turbo, GoFlex per Mac, GoFlex Slim per Mac e GoFlex Pro per Mac di collegarsi a una porta Thunderbolt sui più recenti computer Apple o Windows.
Per i computer Windows sono richiesti driver aggiuntivi per la base Thunderbolt di Seagate, nonché una porta Thunderbolt sulla scheda madre (ottenibile dal produttore del computer o della scheda madre).

Per MacOS sono disponibili informazioni su Thunderbolt nei seguenti articoli del supporto di Apple:
 
Introduzione a Thunderbolt
Guida di Mac OSX 10.7 – Informazioni su Thunderbolt
Guida di Mac OSX 10.7 – Verifica della connessione Thunderbolt
Guida di Mac OSX 10.6 – Verifica della connessione Thunderbolt
Guida di Mac OSX 10.6 – Che cosa fare se un dispositivo Thunderbolt non funziona


Unità interne

Serial ATA (SATA)

La connessione Serial ATA è quella più comune per le unità interne nei moderni PC e Mac (inclusi tutti i G5). Su ciascuna scheda madre o scheda controller possono essere presenti più porte SATA. Un cavo connette un'unità disco rigido a una porta sulla scheda madre (diversamente dal Parallel ATA).

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un'immagine dei più comuni cavi SATA di color rosso e dei meno comuni cavi SATA di color nero, come pure una vista frontale del connettore SATA.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un disegno della parte posteriore di un'unità disco rigido SATA, con il cavo dati e il cavo di alimentazione che vi si connettono.

Le unità SATA includono un piccolo adattatore di alimentazione che si collega al normale cavo di alimentazione all'interno del PC o del Mac, in modo da inserirsi nell'unità SATA.
(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un'immagine dell'adattatore del cavo di alimentazione.


Image
Qui è possibile visualizzare un'illustrazione in dettaglio dell'adattatore che si inserisce nel proprio connettore di alimentazione sull'unità SATA.


(Parallel) ATA

La connessione ATA è molto comune per le unità interne dei vecchi PC e Mac desktop (precedenti al G5) e per i dispositivi come le unità CD e DVD dei moderni PC e Mac. Si tratta di un connettore largo circa 2 pollici (5 cm) e presenta 40 piccoli pin dorati che si inseriscono all'interno di 40 piccoli fori corrispondenti sul relativo connettore.
Possono essere presenti due o quattro porte ATA su ogni scheda madre. Un cavo può essere connesso contemporaneamente a due dispositivi.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare l'immagine di un normale cavo ATA.

Il connettore blu si connette sempre alla scheda madre.

Il connettore (centrale) grigio si usa per i dispositivi Slave sul cavo.

Il connettore nero si usa per la connessione dei dispositivi Master.

Un'unità disco rigido ATA avrà inoltre un'impostazione diversa dei ponticelli, in base al tipo di connessione Master o Slave. Per maggiori informazioni consultare "Impostazioni dei ponticelli per le unità disco rigido ATA Seagate e Maxtor".

Si noti che esistono cavi ATA di tipo precedente, ma un'unità disco rigido richiede il cavo a 80 conduttori come qui mostrato.

(Fare clic per ingrandire)
Image

(Fare clic per ingrandire)
Image
Infine, qui è possibile visualizzare un'immagine del cavo ATA e del cavo di alimentazione che si connette nella parte posteriore di un'unità ATA.

Un'unità disco rigido ATA connessa allo stesso cavo, come un'unità CD o DVD, deve essere connessa in posizione Master, con l'unità CD o DVD in posizione Slave.


Unità di rete

Ethernet

Ethernet è lo stesso tipo di connessione che il computer utilizza per connettersi al relativo dispositivo Internet (modem via cavo o DSL, ecc.).

Le unità Seagate FreeAgent GoFlex Home, GoFlex Net, GoFlex TV, FreeAgent Theater +, BlackArmor NAS e Mirra e Maxtor Central Axis e Shared Storage utilizzano questa connessione.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare un'immagine del cavo Ethernet.

(Fare clic per ingrandire)
Image
Qui è possibile visualizzare una rappresentazione della porta nella quale si connette il cavo.





Subscribe

Language


Did this article answer your question?


How could we make this article more helpful?