Utilizzo di SeaTools per Windows



Nel presente documento viene descritto come eseguire SeaTools per Windows e vengono forniti alcuni consigli su come utilizzare il test per la risoluzione dei problemi.

Prima fase: scaricare e installare dal sito SeaTools.
Dopo l'installazione, avviare SeaTools procedendo come segue:

  1. Fare clic sul pulsante Start.
  2. Selezionare Programmi.
  3. Selezionare Seagate.
  4. Selezionare SeaTools per Windows.

A. Preparazione del sistema

  • Isolare SeaTools - Chiudere tutte le altre applicazioni prima di eseguire la diagnostica del disco rigido. Questa operazione consente principalmente di mantenere il più possibile l'unità dedicata all'esecuzione di SeaTools. In caso contrario, Windows continuerà a inviare al disco comandi di accesso ai dati per soddisfare le richieste delle altre applicazioni, pertanto SeaTools sospenderebbe temporaneamente l'avanzamento mentre l'unità è impegnata. Sebbene questo non causi problemi al disco e sia una normale condizione di utilizzo, il tempo richiesto per il completamento dei test SeaTools risulterebbe notevolmente superiore.
  • Identificare l'unità di SeaTools - Le unità esterne collegate al sistema mediante connessione USB, 1394 Firewire o eSATA non presentano la stessa attività in background dell'unità interna. Le unità interne sono identificate come PATA (Parallel ATA o  IDE), SATA (Serial ATA), SCSI o SAS (Serial-Attached SCSI). La maggior parte dei sistemi desktop e notebook dispone di un'unica unità interna SATA o PATA.
  • Mantenere il computer con il regime di alimentazione completo -  Durante l'esecuzione di test lunghi, potrebbe essere necessario disattivare i controlli di risparmio energetico. Il completamento di una scansione completa dell'unità può richiedere alcune ore, durante le quali l'unità lavora per conto proprio conto; per questo motivo il sistema potrebbe mandarla in modalità di standby o sospensione. Le opzioni di risparmio energetico disponibili nel Pannello di controllo di Windows XP includono un'impostazione "Disattiva i dischi rigidi" che durante il test deve essere impostata su "Mai".
  • Collegare il computer notebook alla presa di corrente - I notebook non devono eseguire test lunghi utilizzando l'alimentazione a batteria. I test lunghi richiedono un'attività intensa del disco pertanto consumano una quantità di corrente superiore rispetto al profilo di utilizzo standard. Assicurarsi di collegare l'adattatore CA per garantire un'alimentazione adeguata durante i test.

B. Selezione delle unità su cui eseguire i test

Una volta caricato SeaTools, nella schermata vengono elencate le diverse periferiche di archiviazione presenti nel sistema. Selezionare l'unità su cui eseguire il test, inserendo un segna di spunta nella casella posta accanto alle informazioni sull'unità. In questa schermata vengono inoltre visualizzate informazioni sulle unità, ad esempio il numero di modello e di serie. I numeri di modello di Seagate iniziano con le lettere "ST", mentre i numeri di serie sono composti da otto caratteri alfanumerici.
Tuttavia, in Seatools per Windows il numero di serie e il numero di modello dell'unità interna vengono spesso visualizzati dentro al case esterno, pertanto non corrispondono ai numeri che Seagate assegna globalmente all'unità esterna
(per informazioni su come trovare il numero del modello di un'unità, fare riferimento ai due seguenti articoli della Knowledge Base: Risposta con ID: 204211 e Risposta con ID: 204763.)

Ai modelli di unità Seagate e Maxtor viene assegnata un'icona di colore oro. Alle altre unità viene invece assegnata un'unità colore argento.
È possibile selezionare più unità da sottoporre a test contemporaneamente.
(Fare clic per espandere).

Image

C. Selezione dei test da eseguire
Viene visualizzato un menu dei test di diagnostica che è possibile eseguire. Tutti i test di base non sono rischiosi per i dati, in quanto sono di sola lettura. È sufficiente selezionare i test desiderati per avviarli immediatamente.
I test disponibili includono: 

  • Test autodiagnostica unità breve (durata da 20 a 90 secondi) 
  • Test autodiagnostica unità lungo (può richiedere fino a 4 ore e mostra l'avanzamento con incrementi del 10%) 
  • Informazioni unità 
  • Generale breve
  • Generale lungo (avanzamento con incrementi dell'1%)

(Fare clic per espandere).

Image

Quando si avvia il test "Test autodiagnostica unità breve", la maggior parte delle unità esegue una routine di diagnostica completa, integrata nel firmware dell'unità disco rigido. Questo test non presenta alcun rischio per i dati e
risulta appropriato nella maggior parte delle situazioni. Tuttavia, se si desidera un test completo, considerare l'eventualità di eseguire un test Generale o DTS lungo, il quale prevede la lettura di ogni singolo settore.

Il completamento di test lunghi richiede tempo. Inoltre, poiché questo tipo di test prevede la lettura di ogni singolo settore dell'unità, la quantità di tempo richiesta per il relativo completamento dipende dalla velocità e della capacità del disco rigido. L'esecuzione di test nelle unità con capacità più elevata, richiede spesso dalle 2 alle 4 ore. Durante l'avanzamento del "Test autodiagnostica unità lungo" vengono comunicati solo gli incrementi del 10%. Nelle unità di grandi dimensioni, un avanzamento del 10% può richiedere fino a 15 minuti. L'apparente mancanza di attività può spesso dare l'impressione che l'unità o il software non rispondano. Non interrompere il Test autodiagnostica unità lungo a meno che non sia trascorsa una quantità di tempo adeguata per il completamento del primo 10%. La granularità del 10% è uno standard del settore.
D. Interruzione del test di diagnostica
SeaTools esegue un test con protezione dei dati dell'unità disco rigido o del dispositivo selezionato per rilevare eventuali malfunzionamenti. I test lunghi possono essere interrotti in qualsiasi momento. È sufficiente selezionare l'icona Interrompi test  sulla barra dei menu.
È possibile interrompere il test in qualsiasi momento senza danneggiare l'unità, tuttavia in questo caso l'unità non viene controllata completamente.
E. Riepilogo dei risultati
Al completamento dell'esecuzione della diagnostica, nell'unità RAM viene salvato un registro per ciascuna unità.
Possono verificarsi le seguenti condizioni: 

  • Superato   
  • Non riuscito
  • Interrotto

(Fare clic per espandere).

Image

Nella maggior parte dei casi SeaTools per Windows eseguirà il test restituendo lo stato SUPERATO. SeaTools per Windows è uno strumento di test utile che consente di eliminare unità disco rigido in quanto fonte o causa fisica di alcuni problemi del sistema.
(Fare clic per espandere).

Image

Sebbene un'unità possa essere perfettamente integra, può tuttavia contenere dati danneggiati. In questo caso, è possibile tentare di riparare i dati.
Durante il test, è possibile rilevare i settori danneggiati (LBA). Il test si interromperà visualizzando lo stato Non riuscito. Se si sta eseguendo il test di un'unità disco PATA (IDE) o SATA interna, in questo caso si consiglia di eseguire il test lungo nella versione di avvio SeaTools per DOS, la quale consente di riparare i settori nella maggior parte delle situazioni. L'utilità chkdsk consente di riparare i settori danneggiati.
Se il software restituisce lo stato NON RIUSCITO e si sta eseguendo il test su un'unità disco rigido esterna che utilizza un tipo di connessione del bus USB o 1394, è necessario considerare lo stato della garanzia del dispositivo. Lo stato della garanzia per i prodotti Seagate può essere verificato sul relativo sito Web, nella pagina dei Servizi di garanzia . È necessario annotare il numero di serie dell'unità che si intende controllare.
Tenere presente che Seatools per Windows spesso visualizza il numero di serie e il numero di modello dell'unità interna nel case esterno. Questi numeri non corrispondono ai numeri che Seagate assegna globalmente all'unità esterna. Verificare pertanto l'etichetta dell'unità per ottenere il numero di serie.





Subscribe

Language


Did this article answer your question?


How could we make this article more helpful?