Sistemi Seagate Business Rackmount - Come reimpostare il dispositivo Rackmount

Esistono tre tipi di opzioni di reimpostazione per il dispositivo Business Rackmount di Seagate. Questo articolo prende in esame ogni tipo di reimpostazione. 

Per rendere disponibili le opzioni di reimpostazione, è necessario scaricarle dal sito Web di Seagate e inserirle in una chiave USB. 

Scaricare i file ed estrarli in una chiave USB vuota. I file devono essere gli unici file presenti sulla chiave USB. Al termine, attenersi a questa procedura:

  1. - Estrarre in sicurezza la chiave USB dal computer e collegarla a una porta USB del Rackmount.
  2. - Riavviare il dispositivo Rackmount di Seagate mentre la chiave USB è ancora collegata. Dopo il riavvio, accedere alla pagina di amministrazione del dispositivo Rackmount. Verrà richiesta l'immissione dell'indirizzo MAC del sistema Rackmount. Questa informazione è riportata sull'etichetta dell'unità.
  3. - Viene aperta una finestra con tre opzioni. 

Prima opzione: recupero dei dati 

Questa opzione consente di accedere all'unità tramite FTP e può essere utile quando è necessario accedere subito ai file. Fornisce inoltre una piattaforma per scaricare e salvare i file di importanza critica. Se si sceglie questa opzione, sarà anche possibile eseguire prima una scansione del file system sulle unità all'interno del sistema Rackmount. 

Chiusa questa schermata, viene visualizzato un collegamento FTP diretto per accedere all'unità. Le condivisioni attraverso questo accesso verranno rinominate utilizzando nomi generici, ma i dati all'interno delle stesse resteranno intatti. 

Seconda opzione: ripristino delle impostazioni originali 

Questa opzione corrisponde alla tipica reimpostazione dei valori della rete  ossia di tutte le impostazioni del dispositivo, tra cui utenti, gruppi, nome e rete. Facendo clic su Next (Avanti), verrà chiesto di accettare entrambe le dichiarazioni di non responsabilità. 

Il dispositivo avvierà la reimpostazione. Quando la barra di avanzamento raggiunge il 100%, verrà chiesto di scollegare eventuali dispositivi esterni collegati al Rackmount. Terminata la reimpostazione, il dispositivo Rackmount verificherà se sono disponibili aggiornamenti del firmware e applicherà quelli rilevati. Al termine del processo, verrà chiesto di configurare di nuovo le impostazioni.

 Infine, verrà offerta la possibilità di tentare di riportare le condivisioni allo stato in cui si trovavano prima della reimpostazione o di riunire tutti i dati in un'unica condivisione denominata Recovery (Ripristino). 

Terza opzione: formattazione delle unità e installazione del sistema operativo 

Questa opzione prevede il ripristino delle impostazioni originali del Rackmount e quindi la cancellazione di tutti i dati e tutte le impostazioni. Dopo l'accettazione della dichiarazione di non responsabilità, le unità vengono completamente riformattate e viene installata una nuova iterazione del sistema operativo sul Rackmount.





Si prega di valutare l'utilità di questo articolo