Come è possibile ottenere prestazioni ottimali dall'unità Backup Plus Fast?

L'unità Backup Plus Fast è in grado di offrire prestazioni elevate. Le prestazioni reali dipendono da vari fattori, tra cui quelli illustrati di seguito. La velocità di trasferimento dei dati con l'unità Backup Plus Fast è limitata dalla velocità dell'origine dei dati, dell'interfaccia di trasferimento e della scheda madre/di controllo.

Le funzionalità delle altre unità coinvolte nel trasferimento dei file
Tenere presente che quando si trasferiscono dati da un'unità interna non sarà possibile superare la velocità di tale unità. Quando si trasferiscono dati all'unità Backup Plus Fast da un'unità standard all'interno del computer, la velocità di trasferimento e il tempo di accesso saranno limitati alle massime prestazioni offerte dall'unità interna.

Per ottenere le massime prestazioni conviene quindi trasferire i file tra unità SSD, ad esempio da un'unità di avvio SSD all'unità Backup Plus Fast o da un'unità Backup Plus Fast a un'altra.

Le interfacce di cablaggio utilizzate per il trasferimento dei dati
Di seguito sono elencati alcuni esempi tipici di potenziali colli di bottiglia.

  • La velocità di trasferimento dei dati tra un'unità Backup Plus Fast e un'unità collegata tramite porta o hub USB 2.0 sarà pari alla velocità dell'interfaccia USB 2.0 (meno di 40 MB/s).
  • La velocità di trasferimento dei dati tra un'unità Backup Plus Fast e un'unità collegata a una scheda USB 3.0 inserita in uno slot PCI Express 1.0 1x sarà al massimo 250 MB/s (circa 200 MB/s considerando il sovraccarico per l'esecuzione dei comandi e la correzione degli errori).
  • La velocità di trasferimento dei dati tra un'unità Backup Plus Fast e un'unità interna collegata a una scheda di controllo SATA da 1,5 Gbit/s sarà al massimo 150 MB/s.
  • La velocità di trasferimento dei dati tra un'unità Backup Plus Fast e un'unità interna collegata a una scheda di controllo SATA da 3 Gbit/s sarà al massimo 300 MB/s.
  • Due unità USB 3.0 collegate allo stesso hub principale USB 3.0 condivideranno una larghezza di banda totale pari a 5 Gbit/s.

Si consiglia quindi di collegare l'unità Backup Plus Fast direttamente a una porta USB 3.0 collegata alla scheda madre del computer, evitando porte frontali USB o hub, in modo da eseguire il trasferimento dei dati da un'unità SSD collegata a una scheda madre con interfaccia SATA da 6 Gbit/s.

Tecnologie obsolete utilizzate per il trasferimento dei dati
Come spiegato in precedenza, le tecnologie obsolete come PCI Express 1.0, USB 2.0 o SATA da 1,5 Gbit/s possono limitare notevolmente le velocità di trasferimento. Utilizzare un sistema con la tecnologia più recente per ottenere le migliori prestazioni.

Windows 8, Mac OS 10.8 o versione successiva e USB 3.0 utilizzano un protocollo chiamato UASP (USB-Attached SCSI Protocol, protocollo SCSI per dispositivi USB) che riduce al minimo il sovraccarico per l'esecuzione dei comandi e la correzione degli errori, offrendo prestazioni migliori rispetto all'interfaccia standard USB 3.0. Per ottenere prestazioni ottimali con il protocollo UASP sono necessari:

  • Una porta USB 3.0 con supporto UASP
  • Un sistema operativo con supporto UASP (Windows 8 o Mac OS 10.8)
  • Un dispositivo con supporto UASP (ad esempio l'unità Backup Plus Fast)




Si prega di valutare l'utilità di questo articolo