Il BIOS non rileva o riconosce l'unità con memoria a stato solido

Esistono quattro motivi principali che impediscono al BIOS di rilevare la presenza di un'unità con memoria a stato solido. I motivi non sono riportati in un ordine particolare, ma è possibile attenersi alle seguenti indicazioni una alla volta per cercare di risolvere il problema:

  1. Unità non abilitata nel BIOS

  2. Driver Serial ATA non correttamente installati

  3. Cavo dei dati guasto o non collegato

  4. Unità SSD guasta

Se l'unità SSD non viene rilevata dal BIOS di sistema, dopo aver verificato che la porta SATA è impostata per il rilevamento automatico o attivata, attenersi alle seguenti indicazioni per isolare e risolvere il problema.

  1. Unità non abilitata nel BIOS
    Nella maggior parte dei PC, all'avvio viene visualizzato un breve messaggio che indica l'esecuzione della configurazione del sistema (questo programma è indicato spesso come BIOS di sistema o configurazione CMOS).
    Ad esempio, durante l'avvio di sistemi Dell compare la dicitura "F2=Setup" nell'angolo superiore destro, che indica di premere il tasto funzione F2 per accedere alla configurazione del sistema (BIOS). Dato che il metodo di accesso alla configurazione differisce a seconda del produttore del computer, consultare la documentazione del sistema per istruzioni specifiche. Fare riferimento anche a questo utile collegamento.

    Il programma di configurazione del sistema gestisce l'impostazione della data e dell'ora e di preferenze di avvio come BlocNum e password, nonché molte impostazioni dei componenti hardware.
    Anche le unità con memoria a stato solido sono spesso controllate da questo programma. In genere le unità SSD sono enumerate nel programma di configurazione del sistema come Drive 0, Drive 1, ecc o alcune volte come Primary Master, Primary Slave. Indipendentemente dal nome, dispongono di un'impostazione ON/OFF di base (in alcuni casi anche dell'opzione AUTOMATIC o un'opzione simile). Se l'unità non viene rilevata, è possibile che sia disattivata nella configurazione del sistema.
    In genere l'unità di avvio è quella impostata come Drive 0 o Primary Master. Quando si aggiunge una seconda unità al sistema, potrebbe essere necessario attivarla nella configurazione del sistema.
     
  2. I driver della scheda madre Serial ATA non sono stati caricati correttamente (più probabile in Windows XP/2000).

    Fare riferimento al documento con ID 005708 per ulteriori informazioni.
    Premere S affinché venga avviato il processo di installazione del driver che richiede l'inserimento dei dischetti. Al termine dell'installazione del driver verranno visualizzate le istruzioni necessarie per proseguire.

    (Fare clic per ingrandire)
    1. Inserire il dischetto contenente i driver per la scheda di controllo Serial ATA aggiuntiva.
    2. Dopo avere caricato i driver, procedere con la normale installazione di Windows XP/2000.

    Ulteriori note sui dischetti:
    Affinché un'unità SSD venga rilevata in una nuova installazione, i driver per la scheda madre/scheda di controllo SATA aggiuntiva devono essere caricati all'inizio dell'installazione.
    I driver per la scheda madre/scheda di controllo sono probabilmente disponibili sul CD fornito con la scheda o sul sito Web del produttore. Questi driver non sono forniti da Seagate, ma dal produttore della scheda madre. Caricare i driver necessari su un dischetto per averli a disposizione.
  3. Cavo dei dati guasto o non collegato
    • Esaminare sempre le connessioni della scheda madre e SSD per verificare che non siano presenti pin piegati o disallineati. Cavi dei dati piegati, attorcigliati o schiacciati possono portare a fili spezzati all'interno della guaina isolante, anche se dall'esterno il cavo appare intatto. In caso di dubbi, sostituire il cavo dei dati.
    • Seagate consiglia di utilizzare cavi SATA non più lunghi di 1 metro. Per ulteriori informazioni, fare riferimento al documento con ID 182453.

      Di seguito sono illustrati alcuni cavi Serial ATA. Fare clic per ingrandire.




       
    • Il BIOS non rileva l'unità SSD se il cavo dati è danneggiato o se la connessione non è corretta.
      I cavi Serial ATA, in particolare, tendono a scollegarsi. Verificare che i cavi SATA siano collegati saldamente alla porta SATA.
    • Il modo più facile per verificare un cavo è sostituirlo. Se il problema persiste, è probabile che il cavo non sia la causa del problema.
       
  4. Unità disco guasta Se dopo aver completato i precedenti controlli e seguito le procedure indicate l'unità continua a non essere rilevata correttamente, utilizzare SeaTools per DOS (fare riferimento alle istruzioni qui) per verificare l'unità. Se SeaTools non rileva l'unità dopo aver completato i precedenti passaggi, o se viene visualizzato un codice di errore che indica un guasto dell'unità, accedere alla pagina dei servizi di garanzia per inviare un ordine di sostituzione in garanzia.




Si prega di valutare l'utilità di questo articolo